Fiere & Mercatini a Viterbo

ott(ott 3)9:30 ammag(mag 5)8:30 pmANDY WARHOL al Complesso del VittorianoMonth Long Event (ottobre) Complesso del Vittoriano - Ala Brasini, Via di San Pietro in Carcere Organizzatore: Arthemisia Lazio:Eventi,Eventi a Roma

Dettagli

Il Complesso del Vittoriano – Ala Brasini ospiterà fino al 3 febbraio* del prossimo anno un’esposizione con oltre 170 opere dell’artista Andy Warhol, realizzata per celebrare il novantesimo anniversario della sua nascita. La mostra parte dalle origini della Pop Art negli anni Sessanta, nota la serie Campbell’s Soup del 1969.

Andy Warhol              Campbell’s Soup, 1969 – Serigrafia su carta, 88,9×58,4 cm
Collezione Eugenio Falcioni, Monaco
© The Andy Warhol Foundation for the Visual – Arts Inc. by SIAE 2018 per A. Warhol

Si tratta del periodo in cui il suo studio era frequentato da molti personaggi di spicco dell’epoca del mondo dell’arte, della musica, del cinema e della moda, ai quali dedicava i suoi ritratti; si ricordano le copertine di alcuni album musicali, come The Velvet Underground & Nico del 1967, con l’immagine della banana e vari altri con raffigurazioni conservatesi nel tempo.

A metà degli anni Settanta ha usato come base per i suoi dipinti le foto scattate a vari personaggi di successo; tra gli anni ’70 – ’80 ha arricchito molto la sua produzione e proprio nel momento in cui era all’apice della sua popolarità si è spento nel febbraio del 1987.

La mostra a cura di Matteo Bellenghi è stata realizzata con il sostegno dell’Istituto per la storia del Risorgimento italiano e con il patrocinio della Regione Lazio e di Roma Capitale – Assessorato alla Crescita Culturale. Arthemisia si è occupata dell’organizzazione.

Sede della mostra: Complesso del Vittoriano – Ala Brasini

Via di San Pietro in Carcere – Roma

 

Orario apertura
dal lunedì al giovedì 9.30 – 19.30
Venerdì e sabato 9.30 – 22.00
Domenica 9.30 – 20.30
(la biglietteria chiude un’ora prima)

 Aperture straordinarie

Giovedì 1 novembre 9.30 – 19.30
Sabato 8 dicembre 9.30 – 22.00
Lunedì 24 dicembre 9.30 – 15.30
Martedì 25 dicembre 15.30 – 20.30
Mercoledì 26 dicembre 9.30 – 20.30
Lunedì 31 dicembre 9.30 – 15.30
Martedì 1 gennaio 15.30 – 19.30
Domenica 6 gennaio 9.30 – 20.30
(la biglietteria chiude un’ora prima)

 Biglietti
Intero € 13,00 (audioguida inclusa)
Ridotto € 11,00 (audioguida inclusa)

Biglietto congiunto Warhol e Pollock

Intero € 24 (11+13)
Ridotto € 20 (9+11)

Bambini € 8 (3+5)

Per tutte le altre informazioni circa i biglietti e le prentazioni visitare il sito (QUI)

Fonte per informazioni e foto: Arthemisia

Foto in evidenza: Andy Warhol – The Velvet Underground & Nico, 1967
Original LP
Collezione privata, Monaco (MC)
© The Andy Warhol Foundation for the Visual
Arts Inc. by SIAE 2018 per A. Warhol

*prorogata fino al 5 maggio 2019

Organizzatore

Arthemisia

ott(ott 10)9:30 ammag(mag 5)8:30 pmPOLLOCK al Complesso del VittorianoMonth Long Event (ottobre) Complesso del Vittoriano - Ala Brasini, Via di San Pietro in Carcere Organizzatore: Arthemisia Lazio:Eventi,Eventi a Roma

Dettagli

Roma – Anticonformismo, introspezione psicologica e sperimentazione sono alla base della mostra POLLOCK e la Scuola di New York, dal 10 ottobre fino al 24 febbraio* al Complesso del Vittoriano – Ala Brasini.  

In mostra circa 50 opere intrise di espressionismo astratto con soggetti simbolo dell’astrattismo stilistico, forme espressive e in armonia e colori vividi, che influenzano l’arte degli anni Cinquanta, quali segni indelebili della cultura pop moderna.

L’esposizione al Vittoriano curata da David Breslin e Carrie Springer con Luca Beatrice è stata realizzata con il sostegno dell’Istituto per la storia del Risorgimento italiano, con il patrocinio della Regione Lazio e di Roma Capitale – Assessorato alla Crescita Culturale. La produzione e l’organizzazione sono a cura del Gruppo Arthemisia in collaborazione con il museo di New York, The Whitney Museum of America Art.

L’action painting è innovazione, trasformazione e rottura dagli schemi del passato

Jackson Pollock (1912-1956)
Number 27, 1950, 1950
Oil, enamel, and aluminum paint on canvas, 124,6×269,4 cm
Whitney Museum of American Art, New York; purchase 53.12
© Pollock-Krasner Foundation / Artists Rights Society (ARS), New York by SIAE 2018

Celebre Number 27, una tela lunga oltre tre metri, di Jackson Pollock (1912-1956), di origini americane, autore dell’opera di spicco della prima sezione della mostra, dedicata interamente all’artista. Pollock è ricordato per aver scoperto e applicato il dripping, a metà strada tra la ritualità di una danza indiana primitiva e la modernità di un’arte pre-performantica, una tecnica che coinvolge tutto il corpo e si applica su tele molto grandi. Alcune foto e filmati brevi a cura del regista tedesco Hans Namuth sono stati conservati quale memoria storica di una tecnica originale, fuori dai canoni ordinari, che evidenzia il talento dell’artista e ne rispecchia l’indole ribelle, poco incline al rispetto delle regole; un uomo dalla vita sregolata, costellata da ripetuti problemi di alcolismo.

Rothko, De Kooning e Kline assieme a Pollock sono i massimi interpreti della Scuola di New York

La seconda sezione – Verso la Scuola di New York è dedicata alla generazione di pittori che vede nell’astratto il segno di una nuova epoca e si allontana dal realismo e dalla figurazione. 

Frank Kline (1910-1962) è tra i principali interpreti della Scuola di New York e a lui è dedicata la terza sessione della mostra

Dall’espressionismo astratto ai “Color Field” è il titolo della quarta sessione dell’esposizione e ci riporta alla smaterializzazione del Color Field che si sviluppa a metà strada tra la gestualità ed il vigore dell’espressionismo astratto ed il minimalismo e la pop art, delle quali rivela in anticipo alcuni tratti. 

La rassegna propone altre due sezioni, una dedicata a Willem de Kooning e l’altra a Mark Rothko.

Per approfondimenti, articolo pubblicato il 15/10/2018 (QUI

Sede della mostra: Complesso del Vittoriano – Ala Brasini

Via di San Pietro in Carcere – Roma

 Orario apertura
dal lunedì al giovedì 9.30 – 19.30
Venerdì e sabato 9.30 – 22.00
Domenica 9.30 – 20.30
(la biglietteria chiude un’ora prima)

 Aperture straordinarie

Giovedì 1 novembre 9.30 – 19.30
Sabato 8 dicembre 9.30 – 22.00
Lunedì 24 dicembre 9.30 – 15.30
Martedì 25 dicembre 15.30 – 20.30
Mercoledì 26 dicembre 9.30 – 20.30
Lunedì 31 dicembre 9.30 – 15.30
Martedì 1 gennaio 15.30 – 19.30
Domenica 6 gennaio 9.30 – 20.30
(la biglietteria chiude un’ora prima)

 Biglietti
Intero € 15,00 (audioguida inclusa)
Ridotto € 13,00 (audioguida inclusa)

Biglietto congiunto Pollock + Warhol

Intero € 24 (13+11)
Ridotto € 20 (11+9)

Bambini € 8 (5+3)

Per tutte le altre informazioni circa i biglietti e le prentazioni visitare il sito (QUI)

Fonte per informazioni e foto: Arthemisia

Foto in evidenza: 

Jackson Pollock (1912-1956)

Number 27, 1950, 1950

Oil, enamel, and aluminum paint on canvas, 124,6×269,4 cm

Whitney Museum of American Art, New York; purchase 53.12

© Pollock-Krasner Foundation / Artists Rights Society (ARS), New York by

SIAE 2018

*prorogata fino al 5 maggio 2019 

Organizzatore

Arthemisia

gio24gen(gen 24)10:00 amdom13ott(ott 13)6:30 pmDONNE corpo e immagine tra simbolo e rivoluzione in corso alla Galleria d’Arte Moderna di Roma(gennaio 24) 10:00 am - (ottobre 13) 6:30 pm Galleria Comunale d'Arte Moderna Organizzatore: Zètema Progetto Cultura Lazio:Eventi,Eventi a Roma

Dettagli

DONNE corpo e immagine tra simbolo e rivoluzione, la mostra in corso con successo dal 24 gennaio fino al 13 ottobre 2019 alla Galleria d’Arte Modena di Roma, si arricchisce di nuove opere che andranno a comporre dei veri e propri “omaggi” a cinque importanti artiste contemporanee: Marina Abramović, Carla Accardi, Mirella Bentivoglio, Maria Lai e Titina Maselli.

Inoltre, è stato anche realizzato un corposo programma di incontri culturali, performances, proiezioni, readings e azioni teatrali, nell’intento di ricostruire attraverso la storia, le arti, la cultura e le artiste protagoniste del periodo, un’immagine a più riflessi dell’evoluzione della rappresentazione del corpo della donna fra XX e XXI secolo.

La mostra, a cura di Arianna Angelelli, Federica Pirani, Gloria Raimondi e Daniela Vasta, è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Organizzazione Zètema Progetto Cultura, in collaborazione con Cineteca di Bologna e Istituto Luce. Mentre il programma degli eventi è stato realizzato anche con la collaborazione di: Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, RAI Teche e Società Italiana delle Storiche.

Dal calendario degli appuntamenti.

OMAGGI ALLE ARTISTE

MARIA LAI, opera in mostra dal 2 aprile al 5 maggio 2019.

TITINA MASELLI, opere in mostra dal 7 maggio al 16 giugno 2019.

In collaborazione con Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale.

MARINA ABRAMOVIĆ, opera in mostra dall’18 giugno al 21 luglio 2019.

In collaborazione con Istituzione Bologna Musei – MAMBO Museo Arte Moderna Bologna.

CARLA ACCARDI, opere in mostra dal 23 luglio al 1 settembre 2019.

In collaborazione con ARCHIVIA Archivi Biblioteche Centri Documentazione delle Donne, Roma

MIRELLA BENTIVOGLIO, opera in mostra dal 3 settembre al 13 ottobre 2019.

IN PROGRAMMA

INCONTRI TRA LA STORIA E LE DONNE

a cura della Società Italiana delle Storiche

PERCORSI E AZIONI D’ARTE, PENSIERO E VITA DI DONNE

PERFORMANCES

EVENTI ON OPEN AIR

OSSERVARE E INTERPRETARE L’OPERA

CON LE VISUAL THINKING STRATEGIES

visite guidate

Indirizzo:

Galleria d’Arte Moderna

Roma, Via Francesco Crispi, 24

Orario

Dal 24 gennaio al 13 ottobre 2019
da martedì a domenica ore 10.00 – 18.30
L’ingresso è consentito fino a mezz’ora prima dell’orario di chiusura

Per eventuali aperture e/o chiusure straordinarie consultare la pagina dedicata agli Avvisi

Organizzazione: Zètema Progetto Cultura

Per informazioni: il sito

Accessibilità:

Il museo è accessibile da via Zucchelli, 7 (telefonando ai numeri: 06 4742848 e 06 4742909). All’interno del museo è disponibile una carrozzina per chi ha difficoltà di deambulazione.

Per conoscere gli appuntamenti della didattica dedicata consultare i Progetti accessibili

Video LIS

Fonte per informazioni e foto: Zètema Progetto Cultura

 Foto in evidenza: Maria Lai, Misurare l’infinito, 1987, filo su tela, plexiglas, cm 120 x 215, inv. AM 5245

Organizzatore

Zètema Progetto Cultura

mer13mar(mar 13)10:00 amdom30giu(giu 30)8:00 pmLeonardo da Vinci. La scienza prima della scienza (13 marzo – 30 giugno) Roma, Scuderie del Quirinale(marzo 13) 10:00 am - (giugno 30) 8:00 pm Scuderie del Quirinale, Via XXIV Maggio, n. 16 Lazio:Eventi,Eventi a Roma

Dettagli

In occasione delle celebrazioni per i cinquecento anni dalla morte di Leonardo da Vinci, le Scuderie del Quirinale insieme al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” di Milano e alla Veneranda Biblioteca Ambrosiana di Milano presentano al grande pubblico la mostra “Leonardo da Vinci. La scienza prima della scienza”: un percorso conoscitivo alla scoperta del Maestro toscano, raccontato nell’ambito della fitta trama di relazioni culturali e del dinamico contesto artistico che ha caratterizzato il periodo tra il ‘400 e il ‘500 italiano. L’esposizione, visitabile dal 13 marzo al 30 giugno, è curata da Claudio Giorgione – curatore del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci – e indaga l’opera vinciana attraverso preziosi disegni e manufatti orginali, modelli storici e manoscritti, tra cui l’unico libro con sue annotazioni autografe.

Oltre 200 opere accompagnano il pubblico in un percorso che attraversa i grandi temi al centro del dibattito rinascimentale affrontati da Leonardo; In mostra si potranno ammirare dieci disegni originali appartenenti al prezioso Codice Atlantico custodito dalla Biblioteca Ambrosiana raramente esposti al pubblico, insieme a una vasta selezione di modelli storici, provenienti dal Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci. La mostra propone poi al pubblico un altro elemento di altissimo valore: i portelli originali della chiusa di San Marco del Naviglio di Milano, rimasti in uso fino al 1929. (…)

LE SEZIONI DELLA MOSTRA

SALA 1 – Ingegneri toscani

SALA 2 – Lo studio dell’Antico

SALA 3 – L’invenzione della prospettiva

SALA 4 – Città ideali e vie d’acqua

SALA 5 – L’ingegno del fare

SALA 6 – Teatri di macchine

SALA 7 – La biblioteca di Leonardo

SALA 8 – L’arte della Guerra

SALA 9 – Macchine per il volo

SALA 10 – Il mito di Leonardo

 Leonardo in Città

In occasione della mostra Leonardo. La Scienza prima della Scienza, le Scuderie del Quirinale, come da consuetudine, propongono al proprio pubblico un programma di incontri per approfondire alcuni aspetti dell’esposizione e per indagare, con una prospettiva contemporanea, alcuni dei temi in discussione.

Un calendario di appuntamenti con studiosi, specialisti e protagonisti del dibattito culturale per riflettere insieme sull’eredità e l’opera di Leonardo da Vinci nelle declinazioni legate alla storia della scienza, dell’arte, della tecnica e del pensiero del Rinascimento.

Teatro Argentina

Sabato 23 marzo ore 11.00

Leonardo e l’unità della conoscenza- Un’introduzione alla mostra

Interventi: Claudio Giorgione, Pietro Marani 

In collaborazione con il Teatro di Roma – Teatro Nazionale

Biblioteca Angelica

Mercoledì 10 aprile ore 18.00

Il sapere collettivo. Da Leonardo pioniere del moderno pensiero scientifico a Wikipedia

In collaborazione con la Biblioteca Angelica

Interventi: Riccardo Luna, Martin Kemp, coordina Stefano Chiodi

Villa Medici

Mercoledì 17 aprile ore 18.00

Rendere visibile l’azione degli elementi: Leonardo e il paesaggio

Interventi: Gregory Quenet, Carlo Vecce con Claudio Giorgione

In collaborazione con Accademia di Francia a Roma

Liceo E.Q. Visconti- Wunder Musaeum

Martedì 14 maggio ore 18.00

La scienza dell’arte: strumenti, macchine e meraviglie

Interventi: Emmanuel Lurin, Cristiano Zanetti, con Claudio Giorgione

In collaborazione con Il Liceo Classico Statale “Ennio Quirino Visconti”

Accademia di San Luca

Giovedì 23 maggio ore 18.30

Come si crea un Mito: Leonardo e il Salvador mundi

In collaborazione con l’Accademia Nazionale di San Luca

Interventi: David Ekserdjian, Pierluigi Panza coordina Stefano Chiodi

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero fino a esaurimento posti.

Per l’incontro al Teatro Argentina è possibile prenotarsi sulla piattaforma eventbrite.it

Eventi speciali e laboratori.

Via XXIV Maggio 16 – 00187 ROMA
Call center: +39 02 92897722
E-mail: info@scuderiequirinale.it

Orari di apertura della mostra al pubblico
Da domenica a giovedì dalle 10.00 alle 20.00
Venerdì e sabato dalle 10.00 alle 22.30
L’ingresso è consentito fino a un’ora prima dell’orario di chiusura

Le Scuderie del Quirinale apriranno con i consueti orari anche per le festività di Pasqua (21 e 22 aprile), per il 25 aprile, per il 1° maggio, per il 2 e il 29 giugno.

Accessibilità

Le Scuderie del Quirinale sono accessibili alle persone con ridotta o impedita capacità motoria o sensoriale.
L’ingresso è in via XXIV Maggio 16.
In corrispondenza dell’ingresso principale c’è, sul marciapiede opposto, 1 posto auto riservato alle persone con ridotta o impedita capacità motoria o sensoriale.

Sono disponibili sedie a rotelle per i visitatori che ne fanno richiesta.

Per informazioni tel. +39 06 692042

Altri dettagli (QUI)

Tutte e informazioni sono disponibili sul sito https://www.scuderiequirinale.it/

Informazioni e foto: Comin & Partners

gio04apr(apr 4)7:00 pmgio25(apr 25)7:00 pmRassegna: I GIOVEDÌ DI VILLA MEDICI – (APRILE)7:00 pm - 7:00 pm (25) Villa Medici, Viale Trinità dei Monti, 1 Organizzatore: Accademia di Francia a Roma – Villa Medici Lazio:Eventi,Eventi a Roma

Dettagli

Villa Medici – Programma di aprile 

Foto da Villa Medici

Programma:

Giovedì 4 Aprile h 19 –  Incontro con Simone Frangi e Concerto di Larry Gus organizzati dalla borsista Rebecca Digne. Simone Frangi è curatore, critico d’arte e professore di Teoria e Attualità dell’Arte Contemporanea presso l’Accademia di Belle Arti e Design di Grenoble.

Nel suo lavoro accademico e curatoriale focalizza l’attenzione sull’arte come luogo di critica e funzione politica. All’incontro seguirà alle h20.30 il concerto del musicista di origine greca Larry Gus che propone canzone d’autore e ritmi africani in un mix di grande interesse culturale.

Giovedì 11 aprile h 19 – “Cicli e movimenti, per un altro sguardo sul vivente” – Dialogo tra Emanuele Coccia, filosofo, e Marc Jeanson, botanico e agronomo. Tra scienza e filosofia, l’incontro organizzato da Mathieu Lucas – architetto paesaggista e borsista attualmente in residenza in Villa – propone un punto di vista alternativo sul mondo della natura e sul rapporto dell’uomo con l’ambiente, la terra e l’atmosfera che ci circonda.

Giovedì 18 aprile h 19 – “Art Club#28 to Club” il consueto appuntamento ideato da Pier Paolo Pancotto e dedicato alla creatività contemporanea propone e presenta lavoro dell’artista tedesco Julius von Bismarck: tre video incentrati sul tema della natura, vero e proprio leitmotiv del suo percorso creativo. Un evento tragico causato dall’essere umano e un altro dalla natura sono al centro rispettivamente di Objects in the Mirror Might Be Closer Than They Appear (2016, realizzato con Julian Charrière) e Irma to Come in Earnest (2017). Il primo è focalizzato sugli effetti del disastro nucleare di Chernobyl del 1986 e la sorprendente rinascita di un ecosistema all’interno di un’area così fortemente contaminata (visibile, nel video, attraverso le immagini riflesse sull’occhio di un cervo); il secondo volge la propria attenzione sull’uragano Irma e le devastanti conseguenze dovute al suo passaggio nel 2017. Tiere sind Engel mit Fell (2018) presenta degli animali sospesi nello spazio, colti in un immaginario quanto poetico volo come fossero “degli angeli con la pelliccia”.

Giovedì 25 aprile h 19 – “ Soldi ed emancipazione, soldi e uguaglianza, soldi e libertà, soldi e arte, soldi e sesso, soldi e femminismo”. Questo il titolo della serata organizzata dalle due artiste francesi – Maia Izzo-Foulquier, Ramaya Tegegne e dalla borsista Lili Reynaud-DewarSesso, soldi, emancipazione, libertà, arte e femminismo: questi i contenuti proposti dalle artiste con un taglio e un impegno critico che mirano a definire un sistema di produzione artistica e di libertà egualitaria.

Incontri aperti al pubblico a partire dalla h 19 

ingresso gratuito nel limite dei posti disponibili | incontri in francese e in italiano con traduzione simultanea.

Sito: https://www.villamedici.it/i-giovedi/

Fonte per informazioni: Accademia di Francia a Roma – Villa Medici

Foto d’archivio fornita dall’Accademia.

Organizzatore

Accademia di Francia a Roma – Villa Medici

apr(apr 17)8:20 pmnov(nov 3)10:20 pmViaggi nell’antica Roma - Spettacoli multimediali per rivivere la storia del Foro di Cesare e del Foro di AugustoMonth Long Event (aprile) Foro di Cesare e Foro di Augusto Organizzatore: Zètema Progetto Cultura Lazio:Eventi,Eventi a Roma

Dettagli

Viaggi nell’antica Roma

Spettacoli multimediali a cura di Piero Angela e Paco Lanciano, con la storica collaborazione di Gaetano Capasso e con la Direzione Scientifica della Sovrintendenza Capitolina. I due spettacoli possono essere ascoltati in 8 lingue (italiano, inglese, francese, russo, spagnolo, tedesco, cinese e giapponese).

FORO DI AUGUSTO_ Foto di Andrea Franceschini

Orari – Foro di Augusto: Dal 17 al 30 aprile: tutti i giorni ore 20.20 – 21.20 – 22.20 (3 repliche). Chiuso il 19 aprile per motivi di sicurezza determinati dallo svolgersi della Via Crucis al Colosseo.
Dall’1 maggio al 31 agosto: tutti i giorni ore 21.00 – 22.00 – 23.00 (3 repliche)
Dall’1 al 30 settembre: tutti i giorni ore 20.00 – 21.00 – 22.00 (3 repliche)
Dall’1 ottobre al 3 novembre: tutti i giorni ore 19.00 – 20.00 – 21.00 (3 repliche)

Durata: 40 minuti

Orari – Foro di Cesare
Dal 17 al 30 aprile: dalla domenica al venerdì dalle ore 20.20 alle 22.20 (7 repliche); sabato dalle ore 20.20 alle 22.40 (8 repliche). Chiuso il 19 aprile per motivi di sicurezza determinati dallo svolgersi della Via Crucis al Colosseo.
Dall’1 al 31 maggio: dalla domenica al venerdì dalle ore 20.40 alle 23.00 (8 repliche); sabato dalle ore 20.40 alle 23.20 (9 repliche).
Dall’1 giugno al 31 luglio: tutti i giorni dalle ore 21.00 alle 23.40 (9 repliche)
Dall’1 al 31 agosto: tutti i giorni dalle ore 20.40 alle 23.40 (10 repliche).
Dall’1 al 30 settembre: dalla domenica al venerdì dalle ore 20.00 alle 23.00 (10 repliche); sabato dalle ore 20.00 alle 23.20 (11 repliche).
Dall’1 ottobre al 3 novembre: tutti i giorni dalle ore 19.00 alle 22.20 (11 repliche).

Durata: 50 minuti 
Spettacoli ogni 20 minuti

Luogo: Foro di Cesare e Foro di Augusto

Foro di Augusto – Fori Imperiali – Foro di Augusto
Via Alessandrina, lato Largo Corrado Ricci

Foro di Cesare C_Papi 222394

Foro di Cesare: Foro di Traiano, in prossimità della Colonna Traiana (Per assistere allo spettacolo itinerante all’interno del Foro di Cesare, l’accesso avverrà attraverso la scala collocata in prossimità della Colonna Traiana. Il pubblico attraverserà quindi il Foro di Traiano su una passerella appositamente realizzata e percorrendo la galleria sotterranea dei Fori Imperiali, raggiungerà il Foro di Cesare).

Promosso da: Sono promossi da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e prodotti da Zètema Progetto Cultura.

Accessibilità: entrambi gli spettacoli sono fruibili da persone con disabilità.

Per il Foro di Augusto: sono previsti, su apposite pedane, 6 posti + accompagnatore per ogni replica

Per il Foro di Cesare: in prossimità della Colonna Traiana un ascensorino consente di scendere al livello dell’area archeologica e poi su una passerella si percorre il tracciato interessato dalla visita.

 sito: http://www.viaggioneifori.it/

Fonte per informazioni e foto: Zètema Progetto Cultura

Organizzatore

Zètema Progetto Cultura