Fiere & Mercatini a Viterbo

gio24gen(gen 24)10:00 amdom13ott(ott 13)6:30 pmDONNE corpo e immagine tra simbolo e rivoluzione in corso alla Galleria d’Arte Moderna di Roma(gennaio 24) 10:00 am - (ottobre 13) 6:30 pm Galleria Comunale d'Arte Moderna Organizzatore: Zètema Progetto Cultura Lazio:Eventi,Eventi a Roma

Dettagli

DONNE corpo e immagine tra simbolo e rivoluzione, la mostra in corso con successo dal 24 gennaio fino al 13 ottobre 2019 alla Galleria d’Arte Modena di Roma, si arricchisce di nuove opere che andranno a comporre dei veri e propri “omaggi” a cinque importanti artiste contemporanee: Marina Abramović, Carla Accardi, Mirella Bentivoglio, Maria Lai e Titina Maselli.

Inoltre, è stato anche realizzato un corposo programma di incontri culturali, performances, proiezioni, readings e azioni teatrali, nell’intento di ricostruire attraverso la storia, le arti, la cultura e le artiste protagoniste del periodo, un’immagine a più riflessi dell’evoluzione della rappresentazione del corpo della donna fra XX e XXI secolo.

La mostra, a cura di Arianna Angelelli, Federica Pirani, Gloria Raimondi e Daniela Vasta, è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Organizzazione Zètema Progetto Cultura, in collaborazione con Cineteca di Bologna e Istituto Luce. Mentre il programma degli eventi è stato realizzato anche con la collaborazione di: Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, RAI Teche e Società Italiana delle Storiche.

Dal calendario degli appuntamenti.

OMAGGI ALLE ARTISTE

MARIA LAI, opera in mostra dal 2 aprile al 5 maggio 2019.

TITINA MASELLI, opere in mostra dal 7 maggio al 16 giugno 2019.

In collaborazione con Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale.

MARINA ABRAMOVIĆ, opera in mostra dall’18 giugno al 21 luglio 2019.

In collaborazione con Istituzione Bologna Musei – MAMBO Museo Arte Moderna Bologna.

CARLA ACCARDI, opere in mostra dal 23 luglio al 1 settembre 2019.

In collaborazione con ARCHIVIA Archivi Biblioteche Centri Documentazione delle Donne, Roma

MIRELLA BENTIVOGLIO, opera in mostra dal 3 settembre al 13 ottobre 2019.

IN PROGRAMMA

INCONTRI TRA LA STORIA E LE DONNE

a cura della Società Italiana delle Storiche

PERCORSI E AZIONI D’ARTE, PENSIERO E VITA DI DONNE

PERFORMANCES

EVENTI ON OPEN AIR

OSSERVARE E INTERPRETARE L’OPERA

CON LE VISUAL THINKING STRATEGIES

visite guidate

Indirizzo:

Galleria d’Arte Moderna

Roma, Via Francesco Crispi, 24

Orario

Dal 24 gennaio al 13 ottobre 2019
da martedì a domenica ore 10.00 – 18.30
L’ingresso è consentito fino a mezz’ora prima dell’orario di chiusura

Per eventuali aperture e/o chiusure straordinarie consultare la pagina dedicata agli Avvisi

Organizzazione: Zètema Progetto Cultura

Per informazioni: il sito

Accessibilità:

Il museo è accessibile da via Zucchelli, 7 (telefonando ai numeri: 06 4742848 e 06 4742909). All’interno del museo è disponibile una carrozzina per chi ha difficoltà di deambulazione.

Per conoscere gli appuntamenti della didattica dedicata consultare i Progetti accessibili

Video LIS

Fonte per informazioni e foto: Zètema Progetto Cultura

 Foto in evidenza: Maria Lai, Misurare l’infinito, 1987, filo su tela, plexiglas, cm 120 x 215, inv. AM 5245

Organizzatore

Zètema Progetto Cultura

mer13mar(mar 13)10:00 amdom30giu(giu 30)8:00 pmLeonardo da Vinci. La scienza prima della scienza (13 marzo – 30 giugno) Roma, Scuderie del Quirinale(marzo 13) 10:00 am - (giugno 30) 8:00 pm Scuderie del Quirinale, Via XXIV Maggio, n. 16 Lazio:Eventi,Eventi a Roma

Dettagli

In occasione delle celebrazioni per i cinquecento anni dalla morte di Leonardo da Vinci, le Scuderie del Quirinale insieme al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” di Milano e alla Veneranda Biblioteca Ambrosiana di Milano presentano al grande pubblico la mostra “Leonardo da Vinci. La scienza prima della scienza”: un percorso conoscitivo alla scoperta del Maestro toscano, raccontato nell’ambito della fitta trama di relazioni culturali e del dinamico contesto artistico che ha caratterizzato il periodo tra il ‘400 e il ‘500 italiano. L’esposizione, visitabile dal 13 marzo al 30 giugno, è curata da Claudio Giorgione – curatore del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci – e indaga l’opera vinciana attraverso preziosi disegni e manufatti orginali, modelli storici e manoscritti, tra cui l’unico libro con sue annotazioni autografe.

Oltre 200 opere accompagnano il pubblico in un percorso che attraversa i grandi temi al centro del dibattito rinascimentale affrontati da Leonardo; In mostra si potranno ammirare dieci disegni originali appartenenti al prezioso Codice Atlantico custodito dalla Biblioteca Ambrosiana raramente esposti al pubblico, insieme a una vasta selezione di modelli storici, provenienti dal Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci. La mostra propone poi al pubblico un altro elemento di altissimo valore: i portelli originali della chiusa di San Marco del Naviglio di Milano, rimasti in uso fino al 1929. (…)

LE SEZIONI DELLA MOSTRA

SALA 1 – Ingegneri toscani

SALA 2 – Lo studio dell’Antico

SALA 3 – L’invenzione della prospettiva

SALA 4 – Città ideali e vie d’acqua

SALA 5 – L’ingegno del fare

SALA 6 – Teatri di macchine

SALA 7 – La biblioteca di Leonardo

SALA 8 – L’arte della Guerra

SALA 9 – Macchine per il volo

SALA 10 – Il mito di Leonardo

 Leonardo in Città

In occasione della mostra Leonardo. La Scienza prima della Scienza, le Scuderie del Quirinale, come da consuetudine, propongono al proprio pubblico un programma di incontri per approfondire alcuni aspetti dell’esposizione e per indagare, con una prospettiva contemporanea, alcuni dei temi in discussione.

Un calendario di appuntamenti con studiosi, specialisti e protagonisti del dibattito culturale per riflettere insieme sull’eredità e l’opera di Leonardo da Vinci nelle declinazioni legate alla storia della scienza, dell’arte, della tecnica e del pensiero del Rinascimento.

Teatro Argentina

Sabato 23 marzo ore 11.00

Leonardo e l’unità della conoscenza- Un’introduzione alla mostra

Interventi: Claudio Giorgione, Pietro Marani 

In collaborazione con il Teatro di Roma – Teatro Nazionale

Biblioteca Angelica

Mercoledì 10 aprile ore 18.00

Il sapere collettivo. Da Leonardo pioniere del moderno pensiero scientifico a Wikipedia

In collaborazione con la Biblioteca Angelica

Interventi: Riccardo Luna, Martin Kemp, coordina Stefano Chiodi

Villa Medici

Mercoledì 17 aprile ore 18.00

Rendere visibile l’azione degli elementi: Leonardo e il paesaggio

Interventi: Gregory Quenet, Carlo Vecce con Claudio Giorgione

In collaborazione con Accademia di Francia a Roma

Liceo E.Q. Visconti- Wunder Musaeum

Martedì 14 maggio ore 18.00

La scienza dell’arte: strumenti, macchine e meraviglie

Interventi: Emmanuel Lurin, Cristiano Zanetti, con Claudio Giorgione

In collaborazione con Il Liceo Classico Statale “Ennio Quirino Visconti”

Accademia di San Luca

Giovedì 23 maggio ore 18.30

Come si crea un Mito: Leonardo e il Salvador mundi

In collaborazione con l’Accademia Nazionale di San Luca

Interventi: David Ekserdjian, Pierluigi Panza coordina Stefano Chiodi

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero fino a esaurimento posti.

Per l’incontro al Teatro Argentina è possibile prenotarsi sulla piattaforma eventbrite.it

Eventi speciali e laboratori.

Via XXIV Maggio 16 – 00187 ROMA
Call center: +39 02 92897722
E-mail: info@scuderiequirinale.it

Orari di apertura della mostra al pubblico
Da domenica a giovedì dalle 10.00 alle 20.00
Venerdì e sabato dalle 10.00 alle 22.30
L’ingresso è consentito fino a un’ora prima dell’orario di chiusura

Le Scuderie del Quirinale apriranno con i consueti orari anche per le festività di Pasqua (21 e 22 aprile), per il 25 aprile, per il 1° maggio, per il 2 e il 29 giugno.

Accessibilità

Le Scuderie del Quirinale sono accessibili alle persone con ridotta o impedita capacità motoria o sensoriale.
L’ingresso è in via XXIV Maggio 16.
In corrispondenza dell’ingresso principale c’è, sul marciapiede opposto, 1 posto auto riservato alle persone con ridotta o impedita capacità motoria o sensoriale.

Sono disponibili sedie a rotelle per i visitatori che ne fanno richiesta.

Per informazioni tel. +39 06 692042

Altri dettagli (QUI)

Tutte e informazioni sono disponibili sul sito https://www.scuderiequirinale.it/

Informazioni e foto: Comin & Partners

lun08aprTutto il giornodom02giuEUREKA! ROMA 2019 – II° edizione: A Roma la Scienza è per tutti, con eventi fino al 2 giugno prossimoTanti gli appuntamenti a tema dall’astronomia alle tematiche ambientali(Tutto il giorno) Organizzatore: Zètema Progetto Cultura Lazio:Eventi,Eventi a Roma

Dettagli

EUREKA! ROMA 2019 – II° edizione della manifestazione a carattere scientifico, continua fino al 2 giugno, con conferenze, laboratori, proiezioni, dibattiti, presentazioni di libri, spettacoli, esplorazioni naturalistiche, mostre ed eventi di divulgazione scientifica, per celebrare il legame speciale tra la città di Roma e la cultura scientifica, che è parte essenziale del patrimonio culturale della città.

EUREKA! ROMA 2019, ideata e promossa da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita Culturale, si svolge in tutta la città di Roma e vede partecipe un pubblico di tutte le età, dai bambini agli adulti.

LOCANDINA-EUREKA-2019

La prima edizione di EUREKA ha registrato circa 200mila presenze negli oltre 800 appuntamenti prevalentemente gratuiti che hanno animato la Capitale nel primavera del 2018 e che hanno visto più di 1500 persone coinvolte nell’organizzazione. Raddoppiate in questa seconda edizione 2019, da 45 a 90, il numero delle proposte presentate dagli operatori che hanno risposto all’Avviso Pubblico di Roma Capitale – Dipartimento Attività Culturali, EUREKA ROMA 2019; i numerosi progetti selezionati, realizzati in collaborazione con SIAE, si sono affiancati alla ricca programmazione di enti e istituzioni culturali e scientifiche della Capitale, come Azienda Speciale Palaexpo, Fondazione Bioparco di Roma, Fondazione Cinema per Roma, Fondazione Musica per Roma, Istituzione Biblioteche di Roma, National Geographic, Sapienza Università di Roma, Università Tor Vergata e Università Roma Tre.

 Molto ricca la programmazione e varie e diversificate le discipline affrontate, dalla geologia all’astrofisica, dalla chimica, alla paleontologia, all’ornitologia, alla geografia, alla botanica passando dalla sostenibilità ambientale ai cambiamenti climatici, al ruolo delle donne nella ricerca scientifica.

Tra gli appuntamenti imminenti – ne elenchiamo soltanto alcuni – della prossima settimana:

Tra le istituzioni attive in Eureka! 2019 ci sono naturalmente le Università della Capitale La Sapienza, l’Università di Tor Vergata e una collaborazione anche da parte dell’Università Roma Tre.

Il Polo Museale La Sapienza, propone diverse iniziative legate alla scienza attraverso laboratori, conferenze, mostre e installazioni; in particolare, la prossima settimana, all’interno della rassegna IL MAGGIO MUSEALE, giunta alla sua quarta edizione, tra gli eventi in programma, la mostra Artificial Body Parts: il corpo ricostruito, inaugurata sabato 18 maggio e visitabile fino al 18 giugno, dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 18 nel Museo di Storia della Medicina. Prosegue poi, fino al 18 luglio, la mostra La chimica di Primo Levi visitabile nel Museo del Dipartimento di Chimica, dal lunedì al giovedì dalle 10 alle 13.

All’Università di Roma Tor Vergata, lunedì 20 alle 21 nella Facoltà di Scienze del polo universitario, la conferenza LA PRIMA IMMAGINE DI UN BUCO NERO con Luciano Rezzolla, titolare della cattedra di Theoretical Astrophysics della Goethe University di Francoforte.

 Giovedì 23 alle 17.30 all’Università Roma Tre la conferenza di approfondimento dal titolo Nature urbane. Il progetto di paesaggio per la città selvatica con Martin Prominsky, della Leibniz Universität di Hannover, incaricato del piano nazionale di inselvatichimento delle città tedesche.

L’Unità Tecnica Antartide dell’ENEA presenta martedì 21 maggio alle 17 al Teatro Valle l’incontro ANTARTIDE: TERRA DI PACE E DI SCIENZA con Sergio Gamberini.

Anche la Rete delle Biblioteche di Roma prende parte a Eureka! Roma 2019 con ROMA: CITTÀ DELL’INTELLIGENZA. FESTIVAL DELLE SCIENZE 2019 è il programma di eventi della Rete delle Biblioteche di Roma con più di 150 appuntamenti a ingresso gratuito distribuiti, fino al 31 maggio, in 31 biblioteche e 18 Bibliopoint.

E continuano gli incontri tra stelle e letteratura di ASTRI NARRANTI. UN PERCORSO DI STORYTELLING CELESTE, fino al 31 maggio nella Sala Conferenze Biblioteche di Roma (Ingresso dal Museo Civico di Zoologia), promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e a cura degli astronomi del Planetario di Roma in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) e Biblioteche di Roma. Martedì 21 alle 21, è la volta di Pazza Astrofisica, un viaggio ironico e sorprendente tra psicosi celesti, antichi e impossibili astronauti e scienza da Ig-nobel. Vi prendono parte Stefano Giovanardi, Luca Perri e Angelo Adamo.

Continua al Palazzo delle Esposizioni fino al prossimo 30 giugno la mostra IL CORPO DELLA VOCE. CARMELO BENE. CATHY BERBERIAN. DEMETRIO STRATOS, dedicata al tema della voce come pura potenzialità sonora promossa dall’Azienda Speciale Palaexpo. Nell’ambito della mostra, si inserisce A VOCE ALTA, ciclo di incontri volti ad approfondire e riflettere sulle ricerche alla base del progetto espositivo. Mercoledì 22 alle 18.30 è previsto l’incontro Carmelo Bene. Su Tutto il Nulla con Francesca Rachele Oppedisano. Prosegue inoltre, fino al 14 luglio, NATURA IN TUTTI I SENSI, la mostra-laboratorio che permette di esplorare piante, giardini e frutti attraverso un approccio multisensoriale.

Per gli approfondimenti e per tutti gli altri incontri e manifestazioni consultare il sito www.eurekaroma.it (08 aprile – 2 giugno 2019) costantemente aggiornato.

Per informazioni: 060608

Fonte per informazioni e foto: Zètema Progetto Cultura

Organizzatore

Zètema Progetto Cultura

apr(apr 17)8:20 pmnov(nov 3)10:20 pmViaggi nell’antica Roma - Spettacoli multimediali per rivivere la storia del Foro di Cesare e del Foro di AugustoMonth Long Event (aprile) Foro di Cesare e Foro di Augusto Organizzatore: Zètema Progetto Cultura Lazio:Eventi,Eventi a Roma

Dettagli

Viaggi nell’antica Roma

Spettacoli multimediali a cura di Piero Angela e Paco Lanciano, con la storica collaborazione di Gaetano Capasso e con la Direzione Scientifica della Sovrintendenza Capitolina. I due spettacoli possono essere ascoltati in 8 lingue (italiano, inglese, francese, russo, spagnolo, tedesco, cinese e giapponese).

FORO DI AUGUSTO_ Foto di Andrea Franceschini

Orari – Foro di Augusto: Dal 17 al 30 aprile: tutti i giorni ore 20.20 – 21.20 – 22.20 (3 repliche). Chiuso il 19 aprile per motivi di sicurezza determinati dallo svolgersi della Via Crucis al Colosseo.
Dall’1 maggio al 31 agosto: tutti i giorni ore 21.00 – 22.00 – 23.00 (3 repliche)
Dall’1 al 30 settembre: tutti i giorni ore 20.00 – 21.00 – 22.00 (3 repliche)
Dall’1 ottobre al 3 novembre: tutti i giorni ore 19.00 – 20.00 – 21.00 (3 repliche)

Durata: 40 minuti

Orari – Foro di Cesare
Dal 17 al 30 aprile: dalla domenica al venerdì dalle ore 20.20 alle 22.20 (7 repliche); sabato dalle ore 20.20 alle 22.40 (8 repliche). Chiuso il 19 aprile per motivi di sicurezza determinati dallo svolgersi della Via Crucis al Colosseo.
Dall’1 al 31 maggio: dalla domenica al venerdì dalle ore 20.40 alle 23.00 (8 repliche); sabato dalle ore 20.40 alle 23.20 (9 repliche).
Dall’1 giugno al 31 luglio: tutti i giorni dalle ore 21.00 alle 23.40 (9 repliche)
Dall’1 al 31 agosto: tutti i giorni dalle ore 20.40 alle 23.40 (10 repliche).
Dall’1 al 30 settembre: dalla domenica al venerdì dalle ore 20.00 alle 23.00 (10 repliche); sabato dalle ore 20.00 alle 23.20 (11 repliche).
Dall’1 ottobre al 3 novembre: tutti i giorni dalle ore 19.00 alle 22.20 (11 repliche).

Durata: 50 minuti 
Spettacoli ogni 20 minuti

Luogo: Foro di Cesare e Foro di Augusto

Foro di Augusto – Fori Imperiali – Foro di Augusto
Via Alessandrina, lato Largo Corrado Ricci

Foro di Cesare C_Papi 222394

Foro di Cesare: Foro di Traiano, in prossimità della Colonna Traiana (Per assistere allo spettacolo itinerante all’interno del Foro di Cesare, l’accesso avverrà attraverso la scala collocata in prossimità della Colonna Traiana. Il pubblico attraverserà quindi il Foro di Traiano su una passerella appositamente realizzata e percorrendo la galleria sotterranea dei Fori Imperiali, raggiungerà il Foro di Cesare).

Promosso da: Sono promossi da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e prodotti da Zètema Progetto Cultura.

Accessibilità: entrambi gli spettacoli sono fruibili da persone con disabilità.

Per il Foro di Augusto: sono previsti, su apposite pedane, 6 posti + accompagnatore per ogni replica

Per il Foro di Cesare: in prossimità della Colonna Traiana un ascensorino consente di scendere al livello dell’area archeologica e poi su una passerella si percorre il tracciato interessato dalla visita.

 sito: http://www.viaggioneifori.it/

Fonte per informazioni e foto: Zètema Progetto Cultura

Organizzatore

Zètema Progetto Cultura

mag(mag 4)4:00 pmgiu(giu 22)4:00 pmPasseggiArte a Villa BorgheseMonth Long Event (maggio) Via della Casina di Raffaello (Piazza di Siena – Villa Borghese) Organizzatore: Zètema Progetto Cultura Lazio:Eventi,Eventi a Roma

Dettagli

PasseggiArte

Per gli amanti del verde e dei parchi storici romani è in corso visite guidate gratuite all’interno del parco storico di Villa Borghese, per famiglie con bambini dai 6 anni in su.

Villa Borghese-Foto di Archivio

Tre gli appuntamenti, 6 aprile alle ore 16.00 e replica il 4 maggio e il 22 giugno sempre alle ore 16.00, le passeggiate guidate saranno effettuate da due esperti della villa: una storica dell’arte di Casina di Raffaello e un naturalista del Bioparco.

Durante le visite, della durata di un’ora e trenta minuti, verranno raccontate le vicende del parco sin dalla sua nascita, con particolare attenzione agli aspetti storico-architettonici e ambientali. I partecipanti conosceranno la composizione del patrimonio faunistico e botanico presente nella villa e avranno l’opportunità di riflettere sulla collaudata coabitazione degli animali con i monumenti e gli edifici storici, divenuti ormai i loro rifugi naturali.

Per partecipare alle visite guidate sarà necessario prenotarsi allo 060608 entro le ore 13.00 del giorno antecedente l’appuntamento. Posti limitati fino a 35 persone. I partecipanti otterranno inoltre 2 coupon per ingressi ridotti al Bioparco e ai laboratori di Casina di Raffaello.

Piazza di Siena – Villa-Borghese – Foto di Archivio

Luogo: Partenza dalla Casina di Raffaello – Via della Casina di Raffaello (Piazza di Siena – Villa Borghese)

Promosso da: Fondazione Bioparco di Roma e Casina di Raffaello, lo spazio arte e creatività dell’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale, gestito in collaborazione con Zètema Progetto Cultura.

In caso di pioggia le visite verranno annullate.

Aggiornamenti sul sito www.casinadiraffaello.it

Fonte per informazioni: Zètema Progetto Cultura

Foto di archivio 

Organizzatore

Zètema Progetto Cultura

mar14mag10:00 amdom14lug7:00 pmIl carro d’oro di Johann Paul Schor al Museo di Roma fino al 14 luglio 2019L’opera proviene dalle Gallerie degli Uffizi di Firenze(maggio 14) 10:00 am - (luglio 14) 7:00 pm Museo di Roma - Palazzo Braschi, piazza Navona, 2 - piazza San Pantaleo, 10 Organizzatore: Zètema Progetto Cultura Lazio:Eventi,Eventi a Roma

Dettagli

Il carro d’oro di Johann Paul Schor proveniente dalle Gallerie degli Uffizi di Firenze, opera acquistata nel 2018, sarà in esposizione al Museo di Roma a Palazzo Braschi, fino al 14 luglio 2019.

“Il carro d’oro” di Johann Paul Schor – grande dipinto (1,22 x 3,17 metri)

Un atto di reciproca generosità, in seguito al prestito del dipinto Carosello nel cortile di palazzo Barberini di Filippo Gagliardi e Filippo Lauri.

L’iniziativa è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, in collaborazione con le Gallerie degli Uffizi di Firenze.

Entrambe le opere fanno riferimento al Carnevale. Il carro d’oro di Johann Paul Schor (1615 – 1674), grande dipinto (1,22 x 3,17 metri), esposto nella prima sala del percorso museale del Museo di Roma, raffigura i festeggiamenti che si tenevano in epoca barocca, in occasione del Carnevale romano del 1664, ed in particolare un sontuoso corteo che, ispirato al mito delle Esperidi, sfilò nel centro di Roma per concludersi davanti al palazzo del principe Giovan Battista Borghese, promotore della straordinaria mascherata.

Il dipinto Carosello nel cortile di palazzo Barberini di Filippo Gagliardi (Roma 1606/1608 – 1659) e Filippo Lauri (Roma 1623 – 1694)

“Carosello nel cortile di palazzo Barberini” – (olio su tela, dimensioni: 231 x 340)

sempre sullo stesso tema, raffigura la Giostra dei Caroselli svoltasi durante il Carnevale, la notte del 28 febbraio del 1656, nel cortile di palazzo Barberini, in onore della regina Cristina di Svezia che era arrivata a Roma l’anno prima, nel 1655, dopo la sua conversione al cattolicesimo e la rinuncia alla corona.

Le due opere attualmente al Museo di Roma si presentano al pubblico, separate da una sola sala espositiva e quindi idealmente affiancate.

 Johann Paul Schor

Artista tedesco, originario del Tirolo, giunse a Roma alla fine degli anni Trenta del Seicento, ottenendo da subito commissioni prestigiose da parte di grandi famiglie come i Chigi, i Colonna e i Borghese, conquistandosi anche la fiducia di Gian Lorenzo Bernini, con il quale collaborò alla realizzazione di scenografici apparati effimeri, in occasioni di molte feste e celebrazioni.

Il Museo di Roma ospita, in questo stesso periodo, due mostre di fotografia nelle sale al I° piano.

Per approfondimenti:

Roma nella camera oscura. Fotografie della città dall’ottocento a oggi. E poi, Fotografi a Roma. Commissione Roma 2003-2017 e le acquisizioni al patrimonio fotografico di Roma Capitale. 

Il carro d’oro di Johann Paul Schor è esposto nella prima sala del percorso museale del Museo di Roma.

 Orario

Dal 14 maggio 2019 al 14 luglio 2019
dal martedì alla domenica ore 10.00-19.00 la biglietteria chiude alle ore 18.00
Giorni di chiusura: lunedì

Informazioni

Tel 060608 tutti i giorni ore 9.00 – 19.00

http://www.museodiroma.it/

http://www.museiincomuneroma.it/

Fonte per informazioni e foto: Zétema Progetto Cultura

Foto in evidenza: Il carro d’oro di Johann Paul Schor.

Organizzatore

Zètema Progetto Cultura

gio20giu(giu 20)5:30 pmsab22(giu 22)11:45 pmROMA HORTUS VINI ALL’ORTO BOTANICO DI ROMADegustazioni, convegni e spettacoli, nel weekend 20, 21, 22 giugno 20195:30 pm - 11:45 pm (22) Orto Botanico di Roma, Largo Cristina di Svezia, 24Lazio:Eventi,Eventi a Roma

Dettagli

ROMA HORTUS VINI è il festival del “Vigneto Italia”, il primo “Museo Ampelografico” vivo in Italia, nato nell’aprile del 2018 e sede di circa 153 varietà di uve italiane, con base di rappresentatività regionale, rispetto alle attuali 500 varietà autoctone e oltre – utilizzate per la produzione di circa 50 milioni di ettolitri di vino nel 2018 – riconosciute e censite a livello nazionale.

Le viti, presenti in un’area apposita dell’Orto Botanico di Roma, sono state impiantate nel periodo primaverile, il 3 aprile del 2018, utilizzando 2 piante per ogni varietà, per un totale di 306 piante di origine italiana, alle quali si è aggiunta una selezione di 15 varietà d’uva straniere. Il vigneto è stato impiantato ed è condotto, con tecniche di agronomia biodinamica, ad impatto ecologico, inquinante e chimico, pari a zero. La caratteristica vigna, il Vigneto Italia ha dimensioni pari a 520 mq. ed è cinta dalle Mura Aureliane di Roma, risalenti al 270 d.C.

Il progetto è stato ideato da Luca Maroni, noto analista sensoriale ed esperto di settore, e sviluppato insieme a Museo Orto Botanico e Sapienza Università di Roma, in collaborazione con VCR – Vivai Cooperativi Rauscedo, negli spazi dell’Orto Botanico; il responsabile dell’impianto è Leonello Anello, tra i maggiori esperti nell’ambito della viticoltura biodinamica moderna.

Obiettivo dell’Orto Botanico

L’ Orto Botanico di Roma si propone di attuare delle strategie al fine di salvaguardare la diversità agricola, in considerazione della scomparsa di specie e varietà locali.

ROMA HORTUS VINI è una degustazione al chiaro di luna, a contatto con la natura e si svolgerà in occasione del solstizio d’estate, durante il prossimo fine settimana, nei giorni 20, 21 e 22 giugno prossimi, a partire già dal pomeriggio di venerdì, per terminare quasi a mezzanotte di domenica; sempre con orario per il pubblico dalle 18.30 alle 23.45.

Si potrà assaggiare una selezione dei Migliori Vini Italiani, prodotti dalla lavorazione dei vitigni autoctoni in purezza, impiantati nel Vigneto Italia, e per l’occasione l’Orto Botanico di Roma sarà aperto in orario serale, visitabile nelle aree interessate dalla manifestazione, e sede di esibizioni musicali e artistiche, oltre a convegni a tema e una particolare degustazione sul prato, dégustation sur l’herbe, su comodi plaid, a cura di Luca Maroni, durante tutte le tre sere dell’iniziativa.

I Convegni con accesso su invito avranno inizio alle 18

ROMA HORTUS VINI è anche un festival a carattere scientifico, per addetti ai lavori. L’apertura di ogni giornata di manifestazione sarà arricchita da tre brevi convegni scientifici organizzati dalla Direzione dell’Orto Botanico – che è parte del Dipartimento di Biologia Ambientale dell’Università La Sapienza di Roma – dai partner tecnici Vivai Rauscedo e da Luca Maroni. Il convegno sarà riservato a un nucleo selezionato fra i principali rappresentanti del mondo accademico europeo ed esponenti stampa e pertanto si potrà accedere all’Orangery solo tramite invito. Fabio Attorre, attuale direttore del Museo Orto Botanico, nonché docente presso il Dipartimento di Biologia Ambientale dell’Università La Sapienza di Roma, sarà coinvolto nelle vesti di padrone di casa e di moderatore degli incontri. Il prof. Attorre negli anni ha maturato esperienza in vari programmi anche internazionali di cooperazione ambientale ed insegna un approccio ecosistemico alla conservazione della biodiversità.

I temi delle tre sezioni del convegno sono i seguenti:

-La ricchezza ampelograficaEugenio Sartori, Vivai Cooperativi Rauscedo

Eugenio Sartori – Agronomo e direttore generale dei Vivai Cooperativi Rauscedo (con 250 soci), fa parte del comitato nazionale italiano delle varietà di uva ed è autore di oltre 20 pubblicazioni sulle tecniche di moltiplicazione e allevamento della vite nel vivaio.

-La viticoltura biodinamica moderna Leonello Anello

Leonello Anello – Consulente, agronomo e ricercatore, nonché Direttore della Sezione di Scienze Agricole Biodinamiche; considerato tra i massimi esperti di viticoltura biodinamica, illustrerà le sue teorie e i risultati delle sue ricerche.

-Le varietà autoctone italiane e i sensiLuca Maroni

Luca Maroni, noto analista sensoriale, scrittore di guide tra cui l’Annuario e autore di varie produzioni radio, web e tv a tema, ideatore e anche tra gli sviluppatori del progetto Vigneto Italia – è stato protagonista del re-impianto della vigna originale milanese di Leonardo da Vinci; inoltre è autore della voce Degustazione del vino sull’Enciclopedia Italiana Treccani. Impegnatosi sul tema della tensorialità, tra scienza e gusto, che tuttora domina la sua continua ricerca, Luca Maroni ha realizzato l’innovativa Ruota Sensoriale Sinestetica, che rappresenta un’orchestra di assonanze e corrispondenze tutte scientifiche, con cui si possono esplorare le sensazioni, descrivendole in tutta la loro ricchezza.

Programma Roma Hortus Vini
20, 21 e 22 giugno 2019

ore 17.30: apertura e accesso all’Orangery per il Convegno (con invito)

ore 18.00: inizio convegno (con invito)

ore 18:30: Apertura della biglietteria di “Roma Hortus Vini”
ore 18:30: Inizio delle degustazioni libere
ore 22:00: Dégustation sur l’herbe, al chiaro di luna, guidata da Luca Maroni
ore 23:00: Ultimo ingresso
ore 23:45: Chiusura dell’evento

Previsti spettacoli e musica.

Indirizzo dell’Orto Botanico di Roma: Largo Cristina di Svezia, 24

Zona: Rione Trastevere (Gianicolo)

Notizia da Museo Orto Botanico di Roma

Notizia da Orto Botanico – La Sapienza Università di Roma

Per programma e info su espositori, partner e varie

Per info: 060608

Fonte per informazioni: Organizzazione Luca Maroni

Foto generica di archivio