ROMA SUMMER FEST – Festival Musicale della Capitale

Nella cavea dell’Auditorium fino al 2 agosto

Roma Summer Fest  – Festival Musicale della Capitale, è tornato anche quest’anno, con una lunga rassegna di concerti per appassionati della musica di ogni genere. Dal rap al jazz, passando per il rock melodico e duro. Per oltre un mese, nuovi talenti si dividono il palco dell’Auditorium Parco Della Musica insieme alle migliori band della scena italiana ed internazionale. Quasi un milione di spettatori, il numero raggiunto durante la rassegna negli anni passati e sul palco sono saliti artisti del calibro di Elton John, Sting, Bob Dylan, Patti Smith, Fiorella Mannoia e Paolo Conte, le cui performance sono tuttora memorabili.

Cavea dell’Auditorium Parco della Musica

Quest’anno, dal 23 giugno fino al prossimo 2 di agosto, nella splendida cornice della Cavea dell’Auditorium Parco della Musica, progettata da Renzo Piano, sono tanti gli ospiti noti, a garanzia di grande qualità.

Il mese di luglio è già iniziato all’insegna del rock con i Tiromancino (1° luglio). La band guidata dal noto vocalist, Federico Zampaglione, ha presentato il suo ultimo lavoro Fino a qui e ha riproposto i cavalli di battaglia con arrangiamenti suggestivi. Ad accompagnarli, l’Ensamble Symphony Orchestra. E questa sera, le emozioni continuano con l’esibizione di altri due gruppi più che prestigiosi: i Thirty Second to Mars (3 luglio) e domani, i Toto (4 luglio). Questi ultimi, che rappresentano ancora oggi una delle band di maggior successo nel mondo, tornano in Italia per festeggiare i 40 anni di carriera e proporre il loro 40 Tripes Around The Sun Tour, già un trionfo nei principali teatri di Stati Uniti e Europa.

Rimanendo in tema rock, non possiamo non menzionare la cantautrice Skunk Anansie (8 luglio), impegnata in giro per il mondo, per celebrare i 25 anni di attività. Ed ancora, i Tears For Fears (9 luglio) che riunitisi dopo un lungo decennio di pausa, riproporranno soprattutto pezzi divenuti pietre miliari come Shout ed Evrybody wants to rule the world; il 13 luglio sarà la volta di Ben Harper e, a seguire, Nick Mason (16 luglio). L’ex batterista dei Pink Floyd torna sulle scene per raccontare come nacque la famosissima band che tra il 1967 ed il 1994, ha fatto parlare di sé attraverso capolavori indimenticabili. In scaletta, sono presenti brani estratti dagli album d’esordio, The piper at the gates down e A saucerful of secrets. Per gli amanti di questo genere di musica, il 20 di luglio salirà sul palco Steve Hackett, un artista tra i più tecnici e raffinati chitarristi al mondo. Dopo il grande successo riscosso lo scorso anno allo Stadio Del Tennis, l’ex Genesis torna nella capitale, per eseguire interamente il capolavoro della sua ex band inglese Sellin England by the pound e presentare in anteprima gli inediti presenti nel suo prossimo album da solista.

The Cinematic Orchestra

Tra le altre novità dell’edizione 2019, il 10 luglio, la Cinematic Orchestra, con le sue suggestive atmosfere elettroniche, offrirà una serata che si preannuncia di grande fascino, tra generi spirituali ed orchestrali. Oltre ai grandi successi, sarà un’occasione per conoscere o sentire versioni live del nuovo album, To belive, uscito lo scorso marzo.

Il 31 luglio, Tony Hadley & Gerardo Di Lella Pop O’rchestra. Si esibiranno in coppia, il cantante britannico Tony Hadley, solista, in passato la voce degli Spandau Ballet, e Gerardo Di Lella, cantante italiano che in passato si è presentato in compagnia di Amy Stewart, riproponendo con lei alcuni brani pop/dance.

Non mancheranno le voci italiane: rispettivamente il 15 ed il 29 luglio sarà la volta di Massimo Ranieri e Fiorella Mannoia. Ormai non è più una sorpresa, il cantante napoletano è sempre accompagnato da noti musicisti del panorama jazzistico italiano come Rita Marcotulli, Enrico Rava, Stefano Di Battista, Stefano Bagnoli e Riccardo Fioravanti e ripercorrerà insieme a loro alcune storiche canzoni napoletane. Come lui, anche Fiorella Mannoia, dedicherà parte della sua esibizione a brani cantati in dialetto, tra cui uno di Luca Barbarossa in romanesco e l’altro di Antonio Carluccio in napoletano.

Il sorriso sarà assicurato con Gigi Proietti e i suoi Cavalli di battaglia, il prossimo 18 luglio.

IlRoma Summer Fest” non si fa mancare assolutamente nulla e diffonde emozioni per gli appassionati di jazz.

Diana Krall

Il 14 luglio la pluripremiata cantante e pianista Diana Krall, tornerà di nuovo alla Cavea per proporre in anteprima il suo prossimo disco ed offrire sonorità che hanno contraddistinto lo stile pure swing dell’artista statunitense.

In programma, tanti altri appuntamenti di rilievo. Dai nuovi talenti del panorama italiano, come Gazzelle (6 luglio), Irama (11 luglio) e Bowland (19 luglio) e a giugno si sono esibiti anche, Maneskin e Il Volo; per arrivare ad Aurora (17 luglio), Thom Yorke Tomorrow’s Modern Boxes (21 luglio), Afro-Cuban All Stars Feat, con Juan De Marco (23 luglio), Lug Angélique Kidjo Opening Eva Pevarello (24 luglio), Rufus Wainwright (28 luglio), Carmine Burana (30 luglio), Apparat (2 agosto).

Per tutte le altre informazioni si consiglia di guardare il programma (23 giugno – 2 agosto).

Sito di Roma Summer Fest

Fonte per informazioni e foto: Fondazione Musica per Roma

Foto in evidenza: Cavea dell’Auditorium Parco della Musica.