CIBUS CONNECT (10 – 11 aprile) e CIBUS OFF (6 – 14 aprile)

A Parma è protagonista la filiera agroalimentare

Parma – Cibus Connect è il punto d’incontro di tutta la filiera agroalimentare e vede la partecipazione di 700 espositori con i loro 900 marchi e l’esposizione di 500 nuovi prodotti alimentari che vanno ad aggiungersi a quelli  più tradizionali e tipici.

La rassegna Cibus Connect, espressione del Made in Italy è organizzata da Fiere di Parma con Federalimentare e in collaborazione con ICE Agenzia. La coincidenza di date con il Vinitaly, a Verona dal 7 al 10 aprile, garantisce un afflusso facilitato, visto che molti visitatori si possono spostare da Verona a Parma, per visitare entrambe le fiere.

Grazie alla formula “Smart”, proposta per la prima volta nel 2017, Cibus è tornato annuale confermando a Parma anche nel 2019 la presenza delle maggiori aziende alimentari italiane e dei top buyer attesi da Stati Uniti, Asia ed Europa. Opportunità di business su misura dei buyer.

Cibus Connect è una rassegna di soli due giorni, in cui sono attesi 10mila operatori e buyer, di cui 3mila provenienti dall’estero; ricco il programma di attività, tra le più disparate, convegni con esperti internazionali, due aree showcooking, con chef stellati e  degustazioni, la Cibus Buyers Lounge, dove si svolgono gli incontri business tra buyer ed espositori; ed ancora, il Cibus Innovation Corner e lo Start Up Lab, con le sue 9 start up che operano nel campo della “food revolution”, all’insegna del cambiamento e vedono la relazione tra uomo, tecnologia e cibo, come strumento per la creazione di una realtà più sana e sostenibile.  

Cambiamento e innovazione  a Cibus Connect

Cambiamento e innovazione sono due concetti che contraddistinguono la rassegna, anche la gran quantità di prodotti nuovi in esposizione – quest’anno se ne contano ben 500 – dimostra la volontà da parte dell’industria italiana di voler venire incontro alle esigenze dei consumatori, senza abbandonare la tradizione ma reinterpretandola, al fine di creare prodotti attenti alla salute ma senza sacrificare il gusto della genuinità.

500 prodotti nuovi nei settori lattiero – caseario, salumi, condimenti, pasta e dolci.

Cibus Connect è una parentesi formativa in cui approfondire le tematiche di interesse ma ancor più un’occasione di rilevo per delineare le strategie commerciali future e sottoscrivere accordi.  Un’occasione anche per analizzare gli scenari che si aprono per le imprese agroalimentari del Mezzogiorno, sia sul mercato interno che su quello estero.

Cibus Off il fuorisalone di Cibus Connect

I visitatori di Cibus Connect potranno anche partecipare al fuori Salone “Cibus Off”, promosso dalla città di Parma, Creative City of Gastronomy per l’Unesco, dal 6 al 14 aprile 2019. Cibus Off prevede degustazioni delle eccellenze eno-gastronomiche di Parma ed iniziative culturali nelle strade e nelle piazze della città.

La stessa città di Parma, che nel 2020 sarà Capitale Italiana della Cultura, fulcro dell’attività produttiva del Nord e del Centro Italia, l’11 dicembre 2015 è entrata a far parte della Rete delle Città Creative dell’UNESCO, proprio per la gastronomia. Il network è costituito da 180 città in 72 paesi, scelte sulla base di alcuni settori culturali specifici, che collaborano per un obiettivo comune: fare della creatività e dell’industria culturale il centro dei loro piani di sviluppo a livello locale e collaborare attivamente a livello internazionale. Ciò ha significato sviluppare la gastronomia e il made in Italy con valenza internazionale, promuovendone lo sviluppo e lo scambio di buone pratiche innovative.

Cibus Off, promosso dal Comune di Parma e dalla Fondazione Parma UNESCO Creative City of Gastronomy, si configura come fuorisalone di Cibus Connect: l’idea è quella di far vivere il centro storico di Parma agli operatori professionali in arrivo in città per la fiera, al target dei foodie e agli appassionati di cucina.

Tutto ruota intorno agli spazi di Piazza Garibaldi e dei Portici del Grano, nel cuore di Parma: qui vengono allestiti spazi per degustazioni, un temporary restaurant, aperto dalle 10.00 alle 22.00, postazioni per showcooking con chef stellati e uno spazio dedicato a incontri e presentazioni.

L’iniziativa da anche spazio alla cultura, con tavole rotonde curate dall’Università degli Studi di Parma e spazi musicali. Previsti anche laboratori didattici per bambini delle Scuole primarie.

Cibus Off ha anche una dimensione internazionale, con momenti di confronto tra identità gastronomiche di vari Paesi: in particolare, l’11 aprile Parma ospita la finale del contest “Gastronomic Made in Italy”, aperto alla partecipazione di 26 chef provenienti dalle città che fanno parte del network delle Città Creative UNESCO della Gastronomia

Informazioni:

Orari Espositori 10 e 11 Aprile: 9.00 – 19.30

Orari Visitatori 10 e 11 Aprile: 9.30- 18.00.

Il giorno Giovedì 11 Aprile, ingresso consentito fino alle ore 17.00

Come arrivare: https://www.cibus.it/visitare/come-arrivare/

Informazioni su: Accessibilità

Nella struttura sono presenti le carrozzine per disabilità – fino ad esaurimento disponibilità e previa richiesta nel momento in cui si acquista il biglietto o ci si registra all’ingresso OVEST – i servizi igienici riservati ai disabili ed il bar, il quale è accessibile a tutti (portatori di disabilità e non) in quanto non sono presenti gradini o altre barriere architettoniche. Inoltre, adiacenti l’ingresso sono presenti gli stalli per il parcheggio riservato a coloro che sono in possesso del tagliando disabili.

L’accesso agli animali è vietato tranne ai cani guida per non vedenti 

Sito web: http://www.cibus.it 

Luogo Fiere di Parma

Viale delle Esposizioni, 393A – Parma,43126 Italia

Sito web: www.fiereparma.it

Per informazioni e foto: CIBUS: http://www.cibus.it/

Foto in evidenza: Cibus 2018-YouExpo-MDiSchiavi 18-1102