Massimo Popolizio con UN NEMICO DEL POPOLO

Teatro Argentina dal 20 marzo al 28 aprile

Massimo Popolizio regista e protagonista

Massimo Popolizio, conosciuto dal grande pubblico per i suoi ruoli da attore, riveste anche i panni del regista con Un nemico del popolo, opera di Henrik Ibsen, noto drammaturgo norvegese, in scena in prima nazionale al Teatro Argentina, dal 20 marzo al 28 aprile. Dopo l’esperienza con il pasoliniano Ragazzi di vita, del quale Massimo Popolizio ha curato la regia nel 2016, ora l’artista mette in scena un testo classico che è ancora attuale per i contenuti espressi e lo fa nella doppia veste di attore e regista. Interpreta il ruolo del dottor Thomas Stockmann, medico e protagonista della storia mentre l’attrice Maria Paiato veste i panni maschili di Peter Stockmann, fratello del medico e sindaco corrotto. Il rapporto tra i due fratelli andrà ad incrinarsi; ci sarà un conflitto basato su temi legati all’inquinamento ambientale, laddove la levatura morale del medico si andrà a scontrare con l’indole del fratello, scaltro e mistificatore. Non un confronto tra due posizioni dunque ma proprio uno scontro tra punti di vista opposti.

I temi trattati sono attuali e roventi

Una storia scritta un secolo fa che pare riferirsi all’oggi; i temi trattati riguardano la nostra società attuale, con tutte le sue contraddizioni, con uno sguardo lucido e impietoso. Il bene comune e l’interesse personale, il potere e la corruzione sono i punti nodali della trama. Si parla di ambiente, del ruolo ricoperto dai media nella creazione del consenso e viene affrontato il rapporto tra popolo e potere e soprattutto il problema della corruzione. L’opera racconta con dovizia di particolari, i rischi ai quali una società è sottoposta nel momento in cui sceglie di farsi guidare da un leader coinvolto nel malaffare, pur di proteggere gli interessi dei singoli, ciò fino a mettere a rischio la democrazia alla base della nostra società.

Personaggi da trattare come caratteri

Come espresso da Massimo Popolizio, Un nemico del popolo è un testo che, rispetto ad altri dello stesso drammaturgo norvegese, non ha personaggi dal profilo psicologico complesso ma dei personaggi caratteri, quindi riconducibili ad un determinato ambito culturale. “Senza fare degli azzardi drammaturgici, ci troviamo davanti ad un testo che scivola quasi nell’espressionismo. Con i miei compagni di scena cercherò di mettere in luce proprio questo, la natura di un dramma che presenta molti punti di vista, molte verità diverse. Ognuno dei quali espresso in modo molto chiaro e netto dai personaggi della storia”, ha aggiunto Popolizio.

Un nemico del popolo: il cast

Regia Massimo Popolizio

con Massimo Popolizio (Dottor Thomas Stockmann) e Maria Paiato (Sindaco Peter Stockmann)

e con Tommaso Cardarelli (Billing), Francesca Ciocchetti (Katrine Stockmann),

Martin Ilunga Chisimba (un ubriaco), Maria Laila Fernandez (Petra Stockmann), Paolo Musio (Hovstad), Michele Nani (Aslacksen), Francesco Bolo Rossini (Morten Kiil)

e con Dario Battaglia (Gregor), Cosimo Frascella (Lamb), Alessandro Minati (un portiere, un fotografo), Duilio Paciello (Evans), Gabriele Zecchiaroli (Forster)

Scene Marco Rossi – costumi Gianluca Sbicca –  luci Luigi Biondi

Suono Maurizio Capitini – video Lorenzo Bruno e Igor Renzetti – assistente alla regia Giacomo Bisordi.

Produzione Teatro di Roma – Teatro Nazionale

 In attesa del debutto di Un nemico del popolo, il Teatro Valle ospita un ciclo di incontri di approfondimento sull’universo di Henrik Ibsen. Ingresso libero su prenotazione. Per il Programma (QUI)

TEATRO DI ROMA _ Teatro Argentina_ Largo di Torre Argentina, Roma

Un nemico del popolo – orario spettacoli: martedì e venerdì ore 21  _ mercoledì e sabato ore 19 _ giovedì e domenica ore 17; riposo lunedì e 19, 20 e 21 aprile 2019.

Fonte per informazioni e foto: Teatro di Roma

Foto: Giuseppe Distefano