Avvio del progetto “Infinito Leopardi”

Recanati celebra il bicentenario dalla stesura de L’Infinito

Sempre caro mi fu quest’ermo colle, e questa siepe, che da tanta parte
dell’ultimo orizzonte il guardo esclude…

Inizia così L’Infinito, di Giacomo Leopardi, un’opera poetica senza tempo, scritta duecento anni fa ma ancora attuale.

Recanati – Colle Infinito

Le iniziative che si terranno a Recanati per tutto il 2019 vogliono celebrare il talento artistico di Leopardi – non mancheranno le emozioni guardando gli scritti originali del poeta dall’elegante calligrafia – e al tempo stesso si propongono di valorizzare e promuovere la cultura marchigiana all’estero.

Recanati, cittadina in provincia di Macerata nelle Marche, divenuta nota per aver dato i natali al poeta Giacomo Leopardi, il 29 giugno del 1798, si prepara a celebrare il bicentenario dalla stesura de L’Infinito, scritto a Recanati nel 1819, con l’inaugurazione delle mostre per il progetto Infinito Leopardi, che si terrà giovedì 20 dicembre, alle ore 18, a Villa Colloredo Mels.

All’evento, parteciperanno l’Assessore regionale Turismo – Cultura Moreno Pieroni, il Sindaco di Recanati Francesco Fiordomo, l’Assessore alle Politiche culturali Rita Soccio, il Presidente del Centro Nazionale Studi Leopardiani Fabio Corvatta e i curatori delle mostre.

Manoscritto vissano

Il 2019 per tutta la sua durata vedrà primeggiare il binomio poesia – arte e sarà ricco di eventi, spettacoli, conferenze e pubblicazioni. Si inizierà con l’apertura della mostra Infinito Leopardi visitabile dal prossimo 21 dicembre fino al 19 maggio 2019, che vedrà l’esposizione straordinaria del manoscritto di Visso del celebre componimento, ritornato a Villa Colloredo Mels, proprio in occasione dell’evento. A seguire, un secondo ciclo espositivo, dal 30 giugno al 3 novembre 2019. Si inizierà con due sezioni espositive, la prima Infinità / Immensità. Il manoscritto, a cura della direttrice della Cattedra Leopardiana presso l’Università degli Studi di Macerata, Laura Melosi, con la collaborazione di Lorenzo Abbate, caratterizzata dalla riscoperta dei manoscritti del poeta, di proprietà del Comune di Visso, partendo dagli Idilli e risalendo nel tempo; e vari strumenti multimediali ne accompagneranno la visione.

Sezione Leopardi – ritratto

Mario Giacomelli. Giacomo Leopardi, L’Infinito, A Silvia, sarà la seconda sessione, a cura di Alessandro Giampaoli e Marco Andreani. È incentrata sul celebre foto-racconto A Silvia, ispirato alla lirica di Leopardi, nella sua versione originale del ’64 e in quella del 1988, quale evoluzione stilistica del fotografo Giacomelli nel corso degli anni; presente anche la serie de L’Infinito.

Due mostre sono previste anche per il secondo ciclo espositivo, dal 30 giugno al 3 novembre 2019. Infiniti a cura di Emanuela Angiuli e Finito, Non Finito, Infinito a cura di Marcello Smarrelli, entrambe ispirate all’infinito nell’arte come espressione.

A fare da cornice alle esposizioni ci saranno vari eventi collaterali a cura di esperti del panorama culturale italiano e internazionale, con particolare attenzione alle nuove generazioni.

Le attività rientrano nel progetto Infinito Leopardi promosso dal Comitato Nazionale per le celebrazioni del bicentenario de L’Infinito di Giacomo Leopardi, istituito dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali – MIBAC, con la partecipazione di Regione Marche, Comune di Recanati, Centro Nazionale Studi Leopardiani, Casa Leopardi, Centro Mondiale della Poesia e della Cultura e Università degli Studi di Macerata. Organizzazione a cura del Sistema Museo, società che gestisce i musei civici locali. L’iniziativa si propone di valorizzare il patrimonio culturale locale e, in modo più specifico con riferimento a Leopardi, vuole sollecitare a pensare al concetto di infinito e alle espressioni altrettanto infinite dell’uomo nella natura; tema prioritario del pensiero del poeta.

Orari di apertura: dal martedì alla domenica 10-13 / 15-18. Chiuso lunedì, 25 dicembre e 1° gennaio.

Costo biglietto: intero 10 euro dà diritto a visitare la mostra ma anche il circuito museale di Recanati: Musei Civici di Villa Colloredo Mels, Museo dell’Emigrazione Marchigiana, Museo Beniamino Gigli e Torre del Borgo; biglietto ridotto: 7/5 euro.

Visite guidate ogni sabato alle 17 su prenotazione. Tel. 0717570410 – recanati@sistemamuseo.it

Per tutte le informazioni (QUI).

Fonte per informazioni e foto: Sistema Museo.

Foto in evidenza: Patrimonio leopardiano – Ritratto