Gelato 4.0 nell’estate 2018

Consumi in aumento del 10-12%

Stiamo vivendo un’estate da gelato 4.0, perché frutto di ingegno, tecnologia e alta qualità che vanno ad aggiungersi alla tradizione e alla genuinità delle materie prime. Un prodotto al passo con i tempi, sostenibile e amico dell’ambiente, come dimostrano le gelaterie a km0 con prodotti del territorio; salutista e attento alle intolleranze alimentari al lattosio e al glutine, e alle calorie; molto variegato e per tutti i gusti e le esigenze. Preferibilmente con lo stecco che si può mangiare (di cioccolato, ad esempio) anziché in legno o in plastica.

Particolare attenzione è stata posta anche al packaging, che deve tendere al massimo della biodegradabilità. Riscuotono successo anche le agrigelaterie, dove si preferisce il latte di asina a quello di capra, fino alla bufala. Un’altra novità sono i gelati “alcolici” con champagne, amaro, grappa e rum; e persino col vino in certi casi.

Quello del gelato è un mercato florido, in Italia e all’estero.

In Italia, alcune città da nord a sud, particolarmente legate al turismo, hanno avuto consumi di gelato in crescita del 10-12 percento, in particolare al sud Napoli e Salerno e poi risalendo lungo lo Stivale, Firenze, Venezia, Torino e Milano.

 Secondo la Coldiretti nel 2017, il caldo record ha fatto impennare i consumi di gelato e si è verificata una decisa tendenza alla destagionalizzazione con un incremento del 10% nei consumi annuali, dovuta ai cambiamenti climatici in atto ed alle nuove abitudini alimentari che vedono il gelato come pasto alternativo.

I consumi in Italia superano i 6 chilogrammi di prodotto pro capite.

I dati del Centro Studi CNA – Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, in collaborazione con CNA Agroalimentare parlano di un giro d’affari del gelato artigianale intorno al miliardo e mezzo con circa 30mila addetti.

Per numero di esercizi commerciali è Roma la prima classificata con 1400 attività e 4200 addetti; seguono Napoli con 933 esercizi, Milano con 783, Torino con 732, Salerno con 529, Bari con 498, ed a seguire Brescia, Palermo, Venezia e Catania; secondo la mappa nazionale della Camera di Commercio di Milano, elaborando i dati del Registro delle imprese 2016.

Gli ingredienti di base per un buon gelato sono: latte, zuccheri, frutta fresca e altre materie prime scelte secondo i gusti, come uova e cioccolato. La Coldiretti sottolinea l’importanza di prodotti freschi italiani, dalla frutta al latte, nella preparazione del gelato tradizionale, dove purtroppo c’è il rischio che si possano prediligere materie prime di concorrenza a prezzi bassi.

I gusti più richiesti secondo l’indagine condotta dal Centro studi CNA in collaborazione con CNA Agroalimentare vede in testa il cioccolato, che si preferisce di tipo fondente seguito da nocciola, purché sia di qualità riconosciuta; limone, preferibilmente di Amalfi, il pistacchio che arriva da Bronte ma anche da Iran e Afghanistan. E la crema non può fare a meno di uova da galline allevate all’aria aperta e magari, nella versione zabajone, di un goccetto di marsala d’annata.

Quanto alle nuove tendenze, quest’anno dovrebbero primeggiare i fiori come gelsomino, begonia, bocca di lupo, calendula, agerato, oltre al più noto ficodindia.

Seguono i dolci classici riproposti in forma di gelato: dal salame al cioccolato alla pastiera napoletana. Un misto di classico e innovativo, come il cioccolato fondente arricchito da salse: quella preferita è alla fragola. E poi la liquirizia calabrese e i frutti tropicali, che si coltivano sempre più anche in Italia.

E anche il classico sorbetto spezza pasto è riproposto in forma inedita: al cetriolo o alla carota.

Nel 2016, il nostro Paese ha per la prima volta ottenuto il primato produttivo continentale. E nel 2017 ha migliorato ulteriormente la sua performance.

 Nel 2017 la produzione italiana ha toccato i 660 milioni di litri, rispetto ai 595 milioni del 2016, il 19 percento del totale europeo. Dietro l’Italia – rileva l’Eurostat, l’istituto statistico europeo – nell’ordine si sono piazzate, la Germania con 515 milioni di litri, la Francia con 454 milioni di litri, la Spagna con 301 milioni di litri, la Polonia con 264 milioni di litri, Gran Bretagna con 258 milioni di litri, Belgio con 199 milioni di litri, Olanda con 102 milioni di litri, Ungheria con 71 milioni di litri, Norvegia con 56 milioni di litri, per un totale di 3243 milioni di litri (Elaborazioni Coldiretti su dati Eurostat).

In passato, fino al 2010 il nostro Paese era stato quarto, alle spalle di Germania, Francia e Regno Unito. Poi per quattro anni è stato secondo, dopo la Germania, e infine il primato nel 2016, strappato ai produttori tedeschi, con 595 milioni di litri di prodotto.

Il mercato mondiale del gelato attualmente vale 15 miliardi di euro, secondo l’Osservatorio Sigep, con un tasso di crescita annuo del 4%. Quello europeo – fonte Unioncamere – si ferma a nove miliardi con 150mila addetti.

Va peggio sul fronte dell’export. Sempre secondo l’Eurostat, nel 2016 le esportazioni italiane del settore si sono fermate a 223 milioni, praticamente la stessa cifra del 2010, segnando un calo di valore di oltre il 16%.

Tra gli eventi legati al gelato ricordiamo:

-La Giornata Europea del Gelato Artigianale, che dal 2013 si festeggia il 24 marzo di ogni anno nasce nel 2008 da un’idea di Longarone Fiere e Artglace.

Dal 2010 al 2012 l’organizzazione dell’evento viene gestita da Artglace (http://www.artglace.com/it/index.php)  

 

-Milano – IX ediz. di Gelato Festival – aprile – settembre 2018

Giunto alla sua nona edizione, il Gelato Festival è la più importante manifestazione dedicata al mondo del gelato all’italiana e si svolge sotto il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico, di Unioncamere e dell’ITA – Italian Trade Agency. Il concorso attraversa l’Europa e gli Stati Uniti premiando i migliori gelatieri e i gusti da loro creati per l’occasione. Un autentico festival “on the road” che da aprile a settembre si sposta in Italia e nel resto d’Europa con il suo carico di bontà, allegria, esperienza, cultura a bordo di tre food truck con laboratori, eventi e spazi degustazione. Di città in città, i maestri gelatieri e l’intera filiera del gelato artigianale sono protagonisti di eventi che raccontano l’universo del gelato all’italiana.

Previste una giuria di esperti ma anche una giuria popolare che decretano il vincitore delle singole tappe, ormai già esaurite sia in Italia, come Firenze, Roma, Torino e Milano; e sia in Ue., Berlino, Varsavia, Londra e Vienna.

A settembre, dal 14 al 16 si terrà la premiazione finale a Firenze, presso piazzale Michelangelo. Vi parteciperanno i campioni risultati trionfanti dopo un lungo percorso di selezione, passato attraverso la valutazione di giurie tecniche e popolari. Il primo chef che si qualificherà avrà accesso al Gelato Festival World Masters 2021, il principale torneo individuale tra i migliori gelatieri artigianali del pianeta, un percorso con centinaia di prove in quattro anni su cinque continenti. Il Gelato Festival riunisce e mette a confronto su un unico palco tutti i vincitori dal 2011 ad oggi, prima di varcare l’Atlantico per l’edizione americana, in otto tappe tra la West Coast ed East Coast. (dal sito: http://www.gelatofestival.it/it).

 

-Longarone nella prov. di Belluno – 59^ edizione di MIG – Mostra Internazionale del Gelato Artigianale – dal 2 al 5 dicembre., la più antica tra le manifestazioni di settore che per quattro giorni fa di Longarone la capitale mondiale del gelato artigianale. Con il patrocinio del Mipaaf–Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali e della Regione del Veneto.

Fin dalla prima edizione, nel 1959, la MIG oltre che vetrina internazionale delle migliori proposte in fatto di prodotti, macchine e attrezzature per gelateria è occasione privilegiata per dibattere ed approfondire tematiche che interessano da vicino il gelatiere artigiano. “Come difendere il prodotto artigianale?”: era questo fin dall’origine il cuore dei dibattiti a Longarone!

I prodotti tipici, i gusti naturali, le linee “bio” e “vegan” e le intolleranze alimentari saranno al centro dell’attenzione in occasione della prossima 59^ edizione della Mostra, in programma da domenica 2 a mercoledì 5 dicembre 2018 nel Quartiere Fieristico di Longarone: a solo un’ora di autostrada da Venezia, la “città del gelato” è nel cuore di quelle che sono definite le “terre dei gelatieri”… La Mostra Internazionale del Gelato Artigianale di Longarone è famosa anche per i suoi concorsi. A partire dalla storica “Coppa d’Oro”, giunta alla 49^ edizione, i concorsi di MIG 2018 ruoteranno attorno alle eccellenze dei prodotti naturali. (dal sito: http://www.mostradelgelato.com/top-menu/la-mig/)

 

-192 giorni all’evento SIGEP

-Fiera di Rimini, Expo Centre – 40^ edizione – 19-23 gennaio 2019

Sigep, giunta alla 40ª edizione, è la fiera internazionale leader indiscussa nei settori della gelateria, pasticceria, cioccolato, panificazione artigianali e caffè. È dedicata esclusivamente ad operatori professionali di tutto il mondo.

È l’unica fiera al mondo dove è completamente rappresentata la filiera del gelato artigianale: dai concept di locali ai servizi passando per il core business di tecnologie ed ingredienti. SIGEP sta promuovendo diversi appuntamenti nel mondo per diffondere il made in Italy di settore e tessere relazioni commerciali, onde arricchire ulteriormente il profilo internazionale del salone.

In particolare, la manifestazione sostiene e promuove un evento in  materia di gelato: Gelato Festival, che dopo le prime tappe italiane si sposta fra giugno e luglio in Europa (Berlino, Varsavia, Londra e Vienna) e poi fra agosto e ottobre negli USA (Jersey City, Denver, Chicago, Washington DC, Los Angeles, Dallas, Scottsdale e Tucson).

Lo scorso giugno è stata presente al Summer Fancy Food Show 2018 di New York (Javits Center, 30 giugno – 2 luglio 2018). Gli USA rappresentano un mercato prioritario per lo sviluppo della filiera “dolce” del fuori casa. E Fancy Food è la principale manifestazione del Nordamerica dedicata alle specialità alimentari più innovative da tutto il globo. Grazie alla collaborazione storica con Ice Italian Trade Agency.

Per l’evento del 2019 è attesa in fiera un´importante delegazione di buyers statunitensi qualificati.

Tra le competizioni, Sigep Gelato d’Oro si svolge dal 19 al 21 gennaio 2019: seleziona il team italiano che parteciperà alla IX Coppa del Mondo della Gelateria nell’anno 2020.
Nel resto del mondo si svolgeranno le selezioni per le squadre straniere che accederanno alla Coppa del Mondo della Gelateria 2020. (dal sito: https://www.sigep.it/eventi/awards/sigep-gelato-d-oro; https://www.sigep.it/).

 

Foto di: Angela Attolico